PCE-DMM 70: il sensore di precisione per il controllo delle perdite

PCE-DMM 70 è il sensore di pressione progettato per controllare le perdite soprattutto nelle reti di distribuzione e all'interno di impianti e macchinari. Il sensore fa parte dell'offerta PCE Instruments (www.pce-instruments.com), azienda multinazionale che offre soluzioni di misura a 360°.

Un sensore di pressione è uno strumento fondamentale in ambito industriale. Viene utilizzato per monitorare pressioni relative, assolute o differenziali. Può controllare la pressione in un sistema di aria compressa o monitorare le diverse pressioni di una caldaia, contribuendo così a individuare eventuali perdite e malfunzionamenti all'interno delle reti di distribuzione. È questo un tema molto sentito nel mondo idrico e industriale: spesso il degrado dovuto all'usura delle reti di distribuzione e dei singoli dispositivi idraulici provoca delle perdite che causano, di conseguenza, inefficienze negli impianti oltre che sprechi di materiali spesso costosi. È quindi fondamentale avere una visione generale sul funzionamento della propria rete e avere la possibilità di individuare le perdite per intervenire immediatamente. Il mondo della sensoristica, del controllo e della regolazione può contare in questi casi su uno strumento firmato PCE Instruments: il sensore di pressione PCE-DMM 70. I suoi ambiti di applicazione sono, ad esempio, nell'individuazione di perdite nelle condotte del gas pressurizzate o in tutti quei sistemi industriali che utilizzano aria compressa, come gli impianti di raffreddamento.

Una delle caratteristiche più importanti del sensore di pressione PCE-DMM 70 consiste nel fatto che il display può essere separato dal corpo del sensore, il vantaggio è che si possono collegare vari sensori ad un solo display senza dover ricalibrare il dispositivo. Per separare il display dal sensore non è necessario alcun utensile. Il display è un Lcd retroilluminato, mentre la struttura è in acciaio inox, a garanzia di leggibilità massima e di un'alta resistenza nei contesti di misurazione più disparati.

I dati registrati dal sensore vengono salvati nella memoria interna. I dati immagazzinati possono essere poi letti e analizzati tramite PC grazie all'apposito software per PCE-DMM.

L'utente può registrare con dei numeri le posizioni e può impostare la frequenza di campionamento tra 1 e 99 secondi. È anche possibile memorizzare il valore di misura in un determinato momento e impostare la durata della misura, così come la quantità di valori che si vogliono memorizzare. In questo modo l'analisi che si andrà effettuata potrà essere il più possibile accurata e tarata sulle specifiche esigenze del momento.

Il sensore di pressione digitale arriva fino a 400 bar, misura la pressione relativa e assoluta e garantisce una precisione di ±0,05% fondo scala.

Il sensore di pressione PCE-DMM 70 fa parte dell'offerta PCE Instruments, azienda multinazionale specializzata in sviluppo, produzione e distribuzione di strumenti di misura, apparecchiature di laboratorio, sistemi di regolazione e bilance per utenti industriali. PCE Instruments offre soluzioni di misura di tutti i tipi: dalla registrazione dei dati, alla trasmissione delle informazioni, alla visualizzazione e persino al controllo e alla regolazione dei processi negli impianti e macchinari. 

www.pce-instruments.com

Letto 183 volte

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.