Intelligenza artificiale e competenze a 360° per il monitoraggio energetico

Il servizio di monitoraggio energetico di EGO permette di evidenziare inefficienze, ottimizzare le richieste di certificati bianchi, valorizzare eventuali eccedenze energetiche.

Una piattaforma di monitoraggio basata su sistemi di Intelligenza Artificiale e competenze a 360° nel settore dell’energia: grazie a questi due elementi EGO permette alle aziende di avere una visione economica della variabile energia riducendo potenziali perdite economiche dovute a una gestione inefficiente, ottimizzando le richieste di certificati bianchi, valorizzando eventuali eccedenze energetiche sul mercato del dispacciamento. È infatti importante identificare tempestivamente eventuali malfunzionamenti tecnici che facilmente si traducono in perdite economiche, che si tratti di impianti di produzione da fonte rinnovabile, impianti di cogenerazione e/o impianti di consumo.

Algoritmi di machine learning, uniti alle competenze tecniche nel settore energetico e alla conoscenza dei cicli produttivi dei principali settori industriali (dal tessile all’alimentare, dal chimico all’industria cartaria) permettono di analizzare i dati raccolti da misuratori situati presso gli impianti, confrontarli con dati storici e/o KPI specifici, per evidenziare eventuali anomalie ed associare a queste inefficienze tecniche e perdite economiche. Più sono complessi gli impianti maggiori sono i parametri da monitorare, che non si devono limitare ai consumi energetici ma anche a tutte le variabili di processo, quali ad esempio variazioni di pressione e/o di temperatura e parametri specifici che diano indicazioni sulla produttività aziendale.

Di seguito alcuni esempi concreti del valore aggiunto proveniente dal servizio proposto da EGO. Il primo caso fa riferimento a un’azienda chimica, dove dall’analisi dei dati di misura in continuo per la rendicontazione dei certificati bianchi CAR (cogenerazione ad altro rendimento) e dal confronto con i dati storici degli anni precedenti, che avviene in automatico con la piattaforma di monitoraggio di EGO, è stata evidenziata una riduzione nella produzione di energia termica. A seguito delle indagini tecniche successive è emerso che la causa era uno scambiatore sporco: un dettaglio tecnicamente banale che di fatto stava causando una perdita economica importante, considerando la perdita di efficienza energetica e la riduzione dei certificati bianchi a questa associata.

Un secondo esempio proviene dall’esperienza maturata nel settore della carta, dove nel corso delle attività di monitoraggio è stata evidenziata un’inefficienza nel ciclo di patinatura, attività che consiste essenzialmente nell’applicazione di uno strato di patina uniforme sulla superficie del foglio di carta o di cartone allo scopo di migliorarne l’aspetto superficiale (lisciatura, lucido, uniformità) e la stampabilità. In questo caso è stato fondamentale, oltre all’identificazione del guasto, la capacità di EGO di dare visibilità della perdita economica ad esso associata, determinante per ottenere una azione correttiva immediata da parte della direzione e del personale tecnico della cartiera. La perdita di efficienza di pochi punti percentuali infatti si traduceva infatti in un aggravio significativo della spesa energetica.

www.ego.energy

Letto 73 volte

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.