I risultati di una buona diagnosi energetica

L’attività svolta da SOLGEN nello stabilimento produttivo di un’azienda che produce “tessuti non tessuti” in poliestere ha identificato interventi con ritorno dell’investimento in 13 mesi.

 

Ridurre i consumi è più facile di quanto si possa immaginare, i risultati della diagnosi energetica effettuata da SOLGEN nel sito produttivo di un’azienda che produce non tessuti in poliestere per il settore industriale lo dimostrano: due dei cinque interventi di efficienza energetica ipotizzati hanno un ritorno dell’investimento inferiore ai 25 mesi, uno dei quali garantisce un tempo di ritorno di circa 13 mesi.

L’analisi del processo produttivo è un elemento fondamentale dell’attività di diagnosi, per scoprire inaspettate aree di inefficienza. Nel caso in esame, il Cliente produce tessuto non-tessuto a partire da plastica di recupero (bottiglie), attraverso un processo di lavaggio, filatura e composizione del prodotto finito.

L’esame dei consumi energetici di ogni singola fase produttiva, unite all’analisi dei consumi delle aree funzionali ha permesso di identificare alcuni interventi di efficienza energetica con priorità diverse in funzione dei tempi di rientro dell’investimento:

1. preriscaldamento dell’aria per l’essicamento delle scaglie, nella fase di filatura, attraverso uno scambio termico con l’aria proveniente dalla cogenerazione: tempo di rientro dell’investimento 13 mesi, priorità alta

2. sostituzione lampade al neon con lampade a LED: tempo di rientro dell’investimento 25 mesi, priorità alta

3. recupero del calore dell’aria espulsa dallo stabilimento nella stagione invernale per mantenere adeguata la temperatura nella fase di filatura: tempo di rientro dell’investimento 27 mesi, priorità media

4. rimozione delle attuali caldaie a metano e utilizzo dell’acqua calda dell’impianto di cogenerazione per il riscaldamento della palazzina uffici: tempo di rientro dell’investimento 12 anni, priorità bassa

5. riqualificazione delle caldaie utilizzate nella fase di filatura e dei bruciatori dei forni in uso nella fase finale di produzione, utilizzando bruciatori basati su tecnologia più efficiente. In questo caso la valutazione dei tempi di rientro dell’investimento necessita di ulteriore approfondimento.

"L’attività svolta presso il Cliente è un esempio dei risultati concreti che si possono ottenere da una buona diagnosi. Molte aziende hanno vissuto la diagnosi come un mero adempimento normativo, ma una volta esaminati i risultati ottenuti si sono resi conto della grande utilità che può avere. Il passo successivo verso la consapevolezza della correlazione tra sostenibilità energetica e competitività aziendale è l’adozione di un Sistema di Gestione dell’Energia: lo strumento più corretto e naturale per realizzare la necessaria sinergia tra le diverse funzioni aziendali", afferma Giuseppe Caruso, fondatore e direttore tecnico di SOLGEN.

 

Un partner per ogni esigenza in fatto di energia

Nata del 2004, SOLGEN srl è una Energy Service Company certificata specializzata nella consulenza alle aziende che vogliono ridurre la spesa energetica. È stata fra le prime dieci aziende ad accreditarsi per l’ottenimento dei Certificati Bianchi e dal 2012 è certificata in base alla norma UNI-CEI 11352. L’offerta SOLGEN è in continua evoluzione e oggi comprende la consulenza sui contratti di fornitura, la consulenza per l’ottenimento dei Certificati Bianchi, la diagnosi energetica, la consulenza ai fini della certificazione 50001, servizi di Project Management e Contratti EPC.

 

www.solgen.it

Letto 170 volte

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.