www.galliera.it

Con la certificazione dell’Ente Ospedali Galliera, prima stazione appaltante pubblica, si avvia un processo destinato a svilupparsi progressivamente, cambiando il modo di gestire gli appalti di opere pubbliche.

 

Nel settore della caldareria VRV realizza soluzioni impiantistiche per il petrolchimico, la raffinazione e la produzione di ammoniaca. Negli anni, ha svolto un importante lavoro di sviluppo tecnologico ed è tra i fornitori più qualificati da End User e Contractor per la fornitura di prodotti di alta gamma e per applicazioni di nicchia.

In Italia si è toccato il record di diffusione con 305 mila lavoratori dello smart working. Ma chi è che sta aprendo la strada e con quali soluzioni? I casi Maire Tecnimont e Saipem sono stati analizzati da ingegneri.info

 

L’area tipica delle applicazioni degli estrusori bivite ZSK Mv PLUS di Coperion comprende la produzione di mangimi per animali, mangimi per acquacoltura, farine ed amidi, cereali e merendine, processi di incapsulazione, pasticceria, sostitutivi della carne (proteine testurizzate), prodotti biodegradabili, prodotti farmaceutici

Il programma completo include diverse grandezze della macchina, il che permette agli utenti finali una gamma di prestazioni in scala che vanno dal laboratorio alla produzione.

Le prestazioni della gamma ZSK sono in continuo aggiornamento e miglioramento. Le linee di ricerca puntano sull’ampliamento dello spettro applicativo, sull’efficienza energetica e i nuovi requisiti dell’economia circolare, la salvaguardia delle risorse e l’integrazione degli estrusori ad alte prestazioni in fabbriche sempre più digitalizzate e interconnesse, secondo l’approccio industria 4.0. Afferma Frank Lechner, responsabile in Coperion delle tecnologie di processo: "Uno dei campi di ricerca è il passaggio da processi discontinui a processi continui e viceversa, una richiesta che giunge sempre più spesso dai clienti che operano, in particolare, nei comparti chimico e farmaceutico. Gli estrusori ZSK ci hanno consentito in passato di ottenere risultati sorprendenti nella fabbricazione di prodotti quali sigillanti e detergenti», continua. «In molti processi, grazie agli ultimi sviluppi tecnologici negli elementi vite "involute", siamo riusciti a incrementare in modo significativo la produttività degli impianti e la qualità del prodotto, assicurando ai nostri clienti un utilizzo più efficiente dei sistemi e delle risorse".

Per saperne di più, www.montenegrosrl.it/

.

Per il petrolchimico Kelvion ha una ricca serie di novità. Presentate allo scorso mcT Petrolchimico durante il workshop “Soluzioni innovative di scambio termico: la più ampia gamma di prodotti per l'industria petrolchimica”, vediamole in dettaglio.

 

Si rafforza la partnership che negli ultimi cinque anni ha consentito di finanziare oltre 3 miliardi di euro di progetti assegnati da committenti esteri al gruppo industriale italiano.  E in vista di nuove importanti commesse internazionali, cn questo accordo 50 aziende fornitrici italiane di Maire Tecnimont potranno ricorrere a SACE SIMEST per rafforzare la propria competitività e crescere in Italia e nel mondo.

A Roma il 15 dicembre, Cefla ha firmato l’accordo preventivo previsto dalla Legge di Stabilità con l’Agenzia delle Entrate.

10 anni di creazione di valore, in cui Maire Tecnimont è passata da un fatturato pari a oltre 1,9 miliardi di euro nel 2007 a un fatturato stimato tra i 3,3 e i 3,5 miliardi di euro a fine 2017, come da guidance già annunciate, grazie a crescita organica e acquisizioni strategiche. 10 anni in cui il Gruppo ha continuato ad attrarre talenti e competenze fino agli 8.000 professionisti di oggi.

Terzo anno degli ILTA (Italian Lifting & Transportation Awards) e terzo premio per Mammoet Italy, che si è aggiudicata il primo premio, assegnato da una giuria di esperti nell’ambito delle Giornate Italiane del Sollevamento (GIS) 2017, tenutesi alla Fiera di Piacenza. I premi ILTA vengono assegnati a diverse categorie di lavori e prodotti e, costituiscono il più importante riconoscimento per le aziende operanti in Italia nell’ambito del sollevamento e trasporto eccezionali e pesanti.
Mammoet Italy, che si era aggiudicata il primo premio ILTA 2013 con il trasporto dei moduli industriali del Progetto Gorgon, e quello del 2015 per trasporto e l’installazione del nuovo basket nella torre di varo per la posa di tubature sottomarine (JLT, J-Lay Tower) sulla nave semisommergibile per lavori offshore Saipem 7000, ha vinto quest’anno nella categoria SPMT (Self Propelled Modular Trailer), per il trasporto e l’installazione di componenti necessari al revamping dello stabilimento ravennate della multinazionale americana Bunge. I componenti consentiranno un aumento rilevante della produzione e rientrano in un piano di interventi del valore complessivo di 50 milioni di euro.
Il layout compatto dello stabilimento ha posto una sfida particolare a Mammoet, che ha dovuto posizionare e installare componenti di dimensioni importanti in un ambiente molto affollato e interconnesso. Il compito più impegnativo, che è valso il premio a Mammoet, ha riguardato Il terzo e ultimo componente, giunto in porto a metà gennaio 2017, un estrattore dal peso di 294,94 t, diametro di 14,935 m e altezza di 7,8 m, che non poteva essere trasportato e posizionato in modo convenzionale. Mammoet ha quindi fatto ricorso ai carrelli autopropulsi SPMT per portare il manufatto all’interno dello stabilimento. Dopo due settimane è infine avvenuta l’installazione, utilizzando dei sollevatori idraulici JS-500, adatti a operare in ambienti con spazi di manovra ridotti, come è l’interno di uno stabilimento chimico/alimentare.
“Siamo molto soddisfatti per questo nuovo premio ILT”, commenta Alberto Galbiati, CEO di Mammoet Italy, “soprattutto riguarda l’utilizzo dei carrelli modulari autopropulsi, che vede una costante presenza di Mammoet anche in settori industriali differenti dall’Oil and Gas.

Per contattare Mammoet Italy,
www.facebook.com/MammoetItaly

For over 20 years, INTEC Engineering, as a medium-sized, family-run company and as an expanding global company, has stood for quality, reliability and individual complete solution. More than 100 employees develop, produce and market customized solutions in the field of heating and power generation in many different industrial branches. The INTEC Group of companies drive technology at a large number of locations across the world in Europe, America, Asia etc.
· INTEC Engineering GmbH focuses on the design and manufacturing of state-of-the-art solid fuel firing systems, energy plants as well as solar thermal biomass hybrid plants. With two decades of experience INTEC Engineering offers component parts, complete engineering solutions as well as turn-key plants.
· INTEC Heating Solutions Pvt. Ltd., Indian subsidiary focuses on marketing its thermal oil heaters, waste heat boilers and sewage sludge incineration plants.
· INTEC Energy Systems Sdn Bhd, Malaysian subsidiary provides complete heating solution for the supply of process heat to industrial plants of various industries.

The range of INTEC Engineering products consists of:
· solid fuels firing systems with moving grate
· solid fuels firing systems with fluidized bed combustion
· biomass fired power plants
· biomass fired energy plants
· thermal oil heaters, oil or gas fired
· electrical heaters
· natural circulation boilers
· heat recovery boilers
· high pressure steam, hot water and steam boilers
· steam generators
· secondary control circuits
· modular ORC power generation
· steam turbines
· sewage sludge dryers
The technology can be applied in a wide range of industries such as the wood industry, textile industry, palm oil production, oleo chemical, edible oil, chemical industry, petrochemical industry, shipbuilding, food processing, pulp and paper, plastic industry. The necessary energy is transferred by different heat transfer media like hot flue gas, thermal oil, steam, warm or hot water.
In addition, the technical support after-sales service department customer contributes the monitoring of service measures as well as repairs and provides appropriate service solutions according to individual customer agreement.

Please visit us at www.intec-energy.de

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.