A Ecomondo l’aquilone di Itelyum per far volare l’economia circolare

.Un Green Challenge per far conoscere i prodotti e le soluzioni sostenibili che provengono da rifiuti industriali. All’interno di un ecosistema imprenditoriale innovativo e sostenibile, Itelyum ha portato per la prima volta a Ecomondoil nuovo brand e la propria struttura operativa su tutta la filiera “circolare” per la gestione dei rifiuti industriali: dalla raccolta dei prodotti a fine vita alla loro valorizzazione, dal trasporto allo stoccaggio, dalle analisi chimiche alla consulenza.

“16 società, 15 siti operativi, oltre 500 persone, più di 20.000 clienti in oltre 60 paesi, e oltre 700.000 tonnellate di rifiuti gestiti e valorizzati ogni anno. Questi sono i numeri chiave di Itelyum – ha dichiarato il Presidente Antonio Lazzarinetti – con i quali abbiamo costruito delle importanti sinergie con le realtà italiane che hanno un approccio sostenibile ”.

Un’enorme aquilone sospeso sulle teste dei visitatori della fiera rappresenta le 13 aziende specializzate in servizi ambientali per l’industria (AECO, Area, CENTRO RISORSE, De Luca, Ecoausilia, Ecoserve, Innovazione Chimica, Keoma, Neda, Recoil, Rimondi, SAM, Sepi) che hanno aperto tavoli di dialogo con gli addetti ai lavori del settore.

In questa kermesse riminese, Itelyum in qualità di participant del Global Compact delle Nazioni Unite, ha incontrato Marco Frey, Presidente Fondazione Global Compact Italia. Durante ‘Un caffè con Marco Frey’ il professore ha spiegato alla comunità di professionisti che “l’economia circolare si deve concretizzare nell’offerta di soluzioni concrete da parte del mondo industriale attraverso la ricerca, l’innovazione e la qualità dei prodotti. Questi parametri, nel caso di Itelyum, hanno collocato la nuova realtà in prima linea in un segmento di mercato che è volano della sostenibilità in Italia”

Attraverso il workshop ‘Itelyum influencer dell’economia circolare’ guidato dalla green blogger Letizia Palmisano, si è parlato degli strumenti utilizzati nell’era digitale per comunicare la sostenibilità. L’Amministratore Delegato di Itelyum, Marco Codognola, ha espresso la grande fiducia che l’azienda rivolge alle nuove generazioni “più consapevoli del loro potere di scelta e del valore dei prodotti riciclati. Oggi offriamo una qualità che rispetta i più rigidi criteri richiesti dal settore industriale e dell’automotive, e un valore sociale e ambientale che sarà sempre più apprezzato dal mercato”.

 

L'offerta di servizi ambientali integrati di Itelyum

Itelyum, leader nazionale e player internazionale nella gestione e valorizzazione dei rifiuti industriali, fa della sostenibilità il suo asse strategico attraverso l’offerta di servizi ambientali integrati:

  • la rigenerazione è il processo produttivo ad alta tecnologia che valorizza al meglio l’olio lubrificante usato raccolto, rigenerandolo in nuove basi lubrificanti. Il prodotto finale, utilizzato nel comparto industriale e dell’automotive, ha caratteristiche qualitative simili a quelle degli oli prodotti direttamente dalla lavorazione del greggio. In aggiunta, la rigenerazione delle basi lubrificanti comporta emissioni di CO2 inferiori almeno del 50% rispetto alla produzione primaria.

  • la purificazione dei reflui dell’industria chimica e farmaceutica ricrea valore con il recupero dei solventi, destinandoli agli stessi mercati di provenienza o ad altri settori industriali. Questo processo comporta emissioni di CO2 inferiori dell’80% o più rispetto alla produzione primaria. La distillazione di frazioni petrolifere vergini e la sintesi di starting material farmaceutici integrano l’offerta verso clienti da cui si ritirano significativi quantitativi di reflui da valorizzare.

  • la gestione integrata dei rifiuti industriali assicura la presenza attiva nelle fasi di raccolta, trasporto e pretrattamento dei rifiuti, offrendo anche servizi di consulenza, intermediazione, analisi chimica e mettendo a disposizione impianti di trattamento di acque industriali. Queste attività interconnesse riducono le distanze spaziali e temporali tra la produzione del rifiuto e la destinazione di www.itelyum.comriutilizzo.

www.itelyum.com

Letto 47 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Novembre 2019 13:29

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.