A Key Energy il punto sugli scenari futuri dell’energia e del clima

L’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano presenterà un suo studio al convegno di apertura dell’expo internazionale delle energie rinnovabili  organizzato da Italian Exhibition Group alla Fiera di Rimini dal 5 all’8 novembre 2019.

I Ministri Luigi Di Maio e Sergio Costa hanno da poco firmato il decreto FER1, che punta a sostenere la produzione da fonti rinnovabili, primo passo per il raggiungimento dei target europei al 2030. Gli obiettivi sono stati definiti dal Governo italiano nel Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC), il documento programmatico in materia di decarbonizzazione che sarà al centro del dibattito di Key Energy, l’expo internazionale delle energie rinnovabili organizzato da Italian Exhibition Group alla Fiera di Rimini dal 5 all’8 novembre prossimi.

In particolare, in occasione della giornata d’apertura, il Professor Vittorio Chiesa, direttore dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, presenterà uno studio di scenario che conterrà le previsioni future, oltre che sullo sviluppo delle energie rinnovabili, anche sul processo di riqualificazione del patrimonio immobiliare e  sul trend della mobilità elettrica e sostenibile: temi decisivi per affrontare in maniera adeguata la decarbonizzazione al 2030.

L’analisi delineerà una serie di prospettive in termini di strategie di mercato, evoluzione dei modelli di business, driver e barriere allo sviluppo delle rinnovabili, dell’efficienza energetica e della mobilità sostenibile in Italia e della loro possibile integrazione all’interno di un business model comune. All’incontro sono stati invitati, tra gli altri: Davide Crippa, Sottosegretario al Mise con delega all’energia;  Federico Testa, Presidente dell’Enea; Roberto Moneta, Amministratore delegato del Gse; Luigi Ferraris, Amministratore delegato di Terna; Alessandro Marangoni, Amministratore delegato Althesys. I lavori saranno presieduti da Gianni Silvestrini, presidente del Comitato scientifico di Key Energy.

Nel corso dell’incontro saranno discussi gli effetti del nuovo decreto Rinnovabili, in particolare per quanto concerne gli impianti utility scale, l’utilizzo delle aree dismesse e le potenzialità derivanti dal revamping; per quanto riguarda l’efficienza energetica sarà tratto un bilancio dei Titoli di Efficienza energetica e del Conto Termico, così come delle misure Industria 4.0 e delle tecnologie relative allo smart manufacturing; infine, sarà fatto il punto sull’evoluzione della mobilità elettrica, sia dal punto di vista delle infrastrutture di ricarica, sia dei veicoli e della normativa connessa tra cui incentivazione, attuazione Decreto Smart Roads e sviluppi della tecnologia V2X che mette in comunicazione i veicoli con reti, infrastrutture e dispositivi vari.

“Con la firma del decreto sulle rinnovabili, FER1 - spiega Gianni Silvestrini, presidente del Comitato Scientifico di Key Energy - le rinnovabili elettriche vedono una prospettiva di rilancio dopo sei anni di forte rallentamento. Entro il 2022 si dovranno infatti installare oltre 8 GW solari ed eolici attraverso il meccanismo delle aste e dei registri, ai quali si aggiungeranno i piccoli impianti fotovoltaici realizzati con le detrazioni fiscali e gli impianti di grande taglia merchant o quelli che seguono la procedura dei Power Purchase Agreements (PPA) senza ricorrere ad incentivi. Uno scossone necessario, considerati gli obiettivi del Piano Energia Clima che sarà operativo e legalmente vincolante alla fine del 2019, che prevedono un raddoppio della produzione dell’eolico e una triplicazione dei TWh fotovoltaici”. “Insomma”, conclude Silvestrini, “si intravedono buone notizie grazie agli obiettivi europei al 2030. A Rimini nelle giornate di Key Energy, dal 5 all'8 novembre, sarà possibile confrontare le tecnologie, valutare le potenzialità del revamping e del repowering, approfondire i nuovi strumenti che consentiranno di avviare le Comunità energetiche, delineare le prospettive degli strumenti per l’efficienza energetica e la mobilità sostenibile”.

 

L’expo per tutte le rinnovabili e del green

Come ogni anno, l’intera industria delle rinnovabili è ben rappresentata a Key Energy. Tornano Key Wind, l'unico salone per l'energia eolica nel Bacino Mediterraneo, Balcani e Medio Oriente, organizzato in collaborazione con ANEV; Key Solar e Key Storage, con tutte le tecnologie e le soluzioni per il solare e l’accumulo di energia; Key Efficiency, dedicato all’efficienza energetica, alla cogenerazione e al mondo delle E.S.Co; Città Sostenibile, l’area che unisce rigenerazione urbana, mobilità sostenibile e digitale. New entry di quest’anno è DPE- Distributed Power Europe, l’evento internazionale dedicato alla “power generation”.

Anche per l’edizione 2019 Key Energy affianca Ecomondo, la piattaforma per l’innovazione tecnologica dell’economia circolare giunta alla ventitreesima edizione, che tornerà a fare di Rimini la capitale dell’industria e della conoscenza di tutto il mondo green, e Gli Stati Generali della Green Economy, l’appuntamento annuale della green economy italiana, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, diventato il punto di riferimento per migliaia di imprese, con più di 7.500 stakeholder coinvolti tra il 2012 e il 2018.

 

On line il programma dei convegni

Da qualche giorno è on line il programma dei convegni di Key Energy https://www.keyenergy.it/eventi/programma/seminari-e-convegni?date=2019-11-05, sempre molto ampio e variegato, con argomenti che spaziano dagli scenari economico-finanziari a quelli più tecnici e normativi per operatori di settore. Eolico, solare, accumulo, soluzioni per la città, ma anche tanta efficienza energetica tra i temi di cui si parlerà diffusamente a Rimini.

ENEA ha organizzato su questo tema una serie di incontri dedicati ai vari settori

  • L’Efficienza energetica negli edifici: è necessario cambiare passo (6 novembre, ore 9.30 – Sala Mimosa);
  • L’Efficienza energetica nel settore industriale: opportunità tecnologiche e di sistema (7 novembre, ore 9.30 - Sala Mimosa 2);
  • L’Efficienza energetica nel settore Terziario: opportunità tecnologiche e di sistema (8 novembre, ore 9.30 - Sala Mimosa 2).

 

Lo stato dell’arte delle richieste di titoli di efficienza energetica verrà fatto nel convegno “Certificati bianchi: risultati e opportunità” (6 novembre ore 14 –  Sala Gardenia Hall Est), il tradizionale appuntamento organizzato da FIRE, in collaborazione con Key Energy, illustrerà i risultati raggiunti e le novità

 

Le migliori case history, con le più moderne tecnologie per la gestione intelligente della rete elettrica saranno al centro dell’incontro “Il digital energy con case history su smart grid, rinnovabili, sistemi di accumulo, ricarica elettrica, smart building” (6 novembre, ore 14 – Sala Girasole) organizzato da ANIE. Più focalizzato su temi economici è l’appuntamento con “La finanza per l'efficienza energetica nell'industria e nella P.A.” (7 novembre, ore 9.30 – Sala Gardenia Pad. Hall Est) , organizzato da Federesco.

 

Aziende confermate - Numerose le conferme e  le adesioni all’Expo delle energie green di Rimini: per le aziende del solare e dei sistemi di accumulo, tra le altre, ABB, Coenergia/Trienergia, Easyli batteries, Fronius, Growatt, Goodwe, Higeco, Kiwa, Ingeteam, Pv-Cycle, Solaredge, Teon, Up Solar, Zucchetti Centro Sistemi; tra quelle del settore eolico invece Enercon Gmbh, Erg, E2i Energie Speciali, Ewt Italia, Idnamic, I.V.P.C., Leitner – Leitwind, Vestas; per la mobilità Mennekes Italia, Viasat e Scame Parre.

 

www.ecomondo.com

Letto 168 volte
Etichettato sotto

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.