Se la lubrificazione fa la differenza

Sviluppata con Applied Market Information, ExxonMobil ha presentato un’interessante "Guida al risparmio energetico per il settore dello stampaggio a iniezione", utile manuale che offre suggerimenti pratici su come risparmiare energia e ridurre i costi. ExxonMobil continua così a sviluppare nuove soluzioni di lubrificazione destinate ai macchinari del futuro.

ExxonMobil ha presentato a PLAST 2018 la "Guida al risparmio energetico per il settore dello stampaggio a iniezione", lanciata in collaborazione con l’agenzia di ricerca Applied Market Information. Sviluppato dal Dottor Robin Kent, noto esperto del settore, questo manuale gratuito offre suggerimenti pratici e approfondimenti per aiutare le aziende del settore delle materie plastiche a ridurre i consumi energetici.

Obiettivo di ExxonMobil è quello di proporre all’utilizzatore le best practices relative agli aspetti più critici degli impianti di stampaggio a iniezione, dall'elaborazione dell'"impronta energetica" fino all'utilizzo degli oli idraulici ad alte prestazioni. Descrive inoltre i diversi tipi di risparmio che si possono realizzare. Ecco alcuni esempi.

Attraverso l'isolamento dei riscaldatori dei tamburi, che rappresentano fino al 25% del consumo energetico di un macchinario per lo stampaggio, si possono ridurre del 50% i costi di riscaldamento.

Riducendo le perdite d'aria compressa, abbassando la pressione e migliorando le tubazioni, è possibile ridurre il consumo dei compressori fino al 50%.

Utilizzando l'olio idraulico Mobil DTE 10 Excel™ al posto di un olio idraulico tradizionale si può aumentare l'efficienza idraulica fino al 6%.

"Quello della lavorazione delle materie plastiche è un settore altamente competitivo, ad alto consumo energetico, dove ogni dettaglio è importante", ha affermato Inken Reuser, Industrial Marketing Advisor della ExxonMobil. "La Guida al risparmio energetico per il settore dello stampaggio a iniezione tratta diversi aspetti importanti per aiutare le aziende che lavorano la plastica a ottimizzare la propria attività e a contribuire a ridurre i consumi energetici. Questa comoda e pratica guida può aiutare a ottenere miglioramenti reali in termini di profittabilità, offrendo alle aziende un potenziale vantaggio competitivo".

ExxonMobil ha sempre avuto come business lo sviluppo di lubrificanti per applicazioni industriali, come ci racconta Stefano Di Gregorio, Industrial Lubricants Sector Manager di ExxonMobil: "In generali i lubrificanti a marchio Mobil – dai Mobil SHC Gear (lubrificanti sintetici per ingranaggi) ai Mobil DTE (lubrificanti minerali per sistemi idraulici) – sono in grado di garantire le piu’ elevate esigenze di produttività e di efficenza enegertica per le industrie, eccedendo gli standard imposti dai costruttori sulla performance e la protezione delle macchine. Per quanto riguarda in particolare il settore materie plastiche, ritengo che Mobil DTE 10 Excel sia un lubrificante ad alte prestazioni che rappresenta certamente lo "stato dell’arte" per questo settore. E’ in grado di migliorare l’efficenza energetica delle pompe , aiuta a far fronte alle principali problematiche delle macchine per il settore materie plastiche e a ottenere efficenza e durata di servizio ottimali. Quello che abbiamo osservato è che l’utilizzo di un lubrificante specifico ad alte prestazioni , come il DTE 10 Excel, può dare notevoli benefici lungo tutto il ciclo di vita della macchina (ottimizzazione delle prestazioni, riduzione dei costi operativi, minore usura della parti in movimento, maggiore efficienza energetica). L’utilizzatore può riscontrare che l’utilizzo di questo lubrificante formulato ad hoc, pur essendo più costoso rispetto a un lubrificante idraulico di tipo tradizionale, porta notevoli benefici che compensano di gran lunga il costo iniziale se si guarda all’intero ciclo produttivo della macchina, migliorandone quindi in modo significativo le prestazioni e la durata operativa."

"In questo senso, l'olio idraulico Mobil DTE 10 Excel™ rappresenta il prodotto di punta di tutta la serie di lubrificanti Mobil DTE", commenta Alfonso Sessa, General Industry Sector Specialist di ExxonMobil, "L’additivazione è totalmente esente da zinco e da paraffine e consente di ottenere un prodotto di grande stabilità anche in condizioni difficili. Oggigiorno, i tecnici di impianto ragionano spesso in termini di manutenzione predittiva, perché di fatto gli asset strategici di produzione sono nelle macchine."

 

La piattaforma Mobil ServTM Lubricant Analysis

Avere un partner come ExxonMobil significa non solo di poter disporre di un prodotto lubrificante ad alte prestazioni in grado di rendere efficiente l’intero processo produttivo, ma anche di un servizio completo (la piattaforma Mobil ServTM Lubricant Analysis) per il monitoraggio dello stato di salute dei macchinari.

L’analisi dell’olio si può descrivere come una sorta di "esame del sangue per i macchinari", che offre indicazioni utilissime sulla condizioni e sulle prestazioni dei lubrificanti utilizzati. Queste informazioni possono aiutare l’utente ad individuare potenziali problemi, come la contaminazione, i depositi e l’usura dei componenti macchina, migliorando l’affidabilità delle attrezzature.

I servizi di analisi dell’olio non sono tutti uguali: il servizio Mobil ServTM Lubricant Analysis porta la manutenzione predittiva ad un nuovo livello, offrendo una funzionalità come un App per dispositivi mobili, modalità di scansione rapida e possibilità di analisi flessibili. Tutte queste funzionalità sono progettate per mettere a disposizione una reportistica di alta qualità attraverso una piattaforma veloce, comoda e facile da utilizzare. Gli utenti possono inoltre accedere, sempre attraverso la App dedicata, ad una serie di consigli personalizzati che permettono di fornire preziose indicazioni su come proteggere le attrezzatura e migliorare l’efficienza operativa del macchinario sotto osservazione.

Per promuovere l’analisi dell’olio esausto come strumento essenziale nella manutenzione predittiva, Exxonmobil lavora a stretto contatto con gli OEMs (Original Equipment Manufacturers) attraverso il proprio gruppo di Equipment Builders (EB), al fine di individuare i parametri ottimali di riferimento per ogni tipologia di macchinario.

 

Alcune applicazioni

 

Migliorare l’efficienza energetica del processo di stampaggio

Un grande impianto per la produzione di materie plastiche in Grecia, stava cercando la soluzione di lubrificazione ottimale per le 40 macchine installate di stampaggio a iniezione Sumitomo Demag del suo stabilimento, con l’obiettivo di migliorare la produttività e ridurre i costi operativi. Si tratta di un aspetto rilevante, perché il consumo energetico di queste macchine comporta una spesa significativa.

Il distributore autorizzato della ExxonMobil Novitron, insieme ai tecnici della ExxonMobil, hanno consigliato di passare dal fluido minerale convenzionale concorrente precedentemente utilizzato, al fluido idraulico senza zinco Mobil DTE 10 Excel™ 68, riducendo così il consumo energetico e prolungando gli intervalli di sostituzione, e migliorando inoltre la pulizia generale degli impianti. Il team tecnico dello stabilimento ha eseguito un test di efficienza energetica su due macchine per stampaggio a iniezione, a parità di condizioni operative e confrontando poi i risultati con quelli del prodotto minerale della concorrenza.

I risultati? Mobil DTE 10 Excel 68 ha contribuito a migliorare del 2,3% l’efficienza energetica della macchina. Per un’azienda con 40 macchine ad iniezione, il potenziale risparmio annuo corrispondente è di oltre € 17.000.

 

Migliorare l’efficienza idraulica del processo di stampaggio

Uno dei principali produttori in India nel settore della plastica infrangibile. Samruddhi Industries Limited aveva l’obiettivo di ottimizzare il processo di stampaggio a iniezione riducendo le emissioni di CO2 e promuovendo lo sviluppo sostenibile.

L’ingegnere del reparto di lubrificazione della ExxonMobil ha raccomandato l’uso del Mobil DTE 10 Excel™ 68, un fluido idraulico con alto indice di viscosità ed elevata stabilità al taglio che si contraddistingue per i benefici derivanti dal basso coefficiente di trazione. Una dimostrazione dell’efficienza energetica del Mobil DTE 10 Excel 68 rispetto al prodotto precedentemente utilizzato è stata condotta sulla macchina per stampaggio ad iniezione Windsor Armour 150T. Nel corso di un test di osservazione durato un mese, l’azienda indiana ha registrato una riduzione sensibile del costo unitario di produzione. Mobil DTE 10 Excel 68 ha aiutato così il cliente a incrementare l’efficienza idraulica complessiva, portando a un miglioramento dell’efficienza energetica del 4,28%, e a un risparmio totale dichiarato sui costi di 3.000 dollari USA l’anno.

 

Rendere più efficienti i cuscinetti a rulli per macchine a vapore

I rulli presenti nella sezione MDO (Machine Direction Orientation) dello stabilimento di un’azienda USA operante nel settore dell’estrusione sono soggetti a surriscaldamento da vapore fino a temperature di 135 °C. Quest’applicazione richiede un lubrificante con eccellenti prestazioni alle alte temperature. Nel corso degli anni, l’azienda ha testato numerosi tipi di lubrificanti sintetici, ma nessuno ha soddisfatto le sue aspettative. Alla fine, è stato selezionato un grasso specifico ad alto costo. Come valida alternativa per questa applicazione, i tecnici della ExxonMobil hanno consigliato l’uso del grasso sintetico con base alla poliurea, Mobil SHC™ Polyrex 462, che può lavorare a fino a 160 °C.

Nelle prove effettuate durante il funzionamento non è stata riscontrata la presenza di depositi significativi e/o di ossidazione eccessiva. L’azienda è passata così a Mobil SHCTM Polyrex 462, dichiarando di aver realizzato risparmi annui fino a 12.000 dollari USA.

 

Mantenere efifcienti i cuscinetti per la calandra per pellicole in PVC

Hebei Yuxing Plastic Co. Ltd è un produttore di pellicole in PVC con sede nella città di Baoding, nella provincia di Hebei. Il loro macchinario principale è la calandra per pellicole in PVC. A causa della temperatura di esercizio dei cuscinetti a rulli della calandra superiore ai 100 °C, il cliente ha riscontrato un problema di rapida ossidazione dell’olio e guasto dei cuscinetti. Di conseguenza ciò ha portato a tempi di fermo macchina dovuti al cambio dell’olio minerale, alla pulizia e alla sostituzione del gruppo cuscinetti.

Sulla base dei feedback del cliente e di un’ispezione svolta sul posto, un ingegnere del reparto di lubrificazione della ExxonMobil ha condotto un’analisi per identificare la causa e ha anche eseguito un calcolo della lubrificazione elasto-idrodinamica dei cuscinetti. L’ingegnere ha raccomandato l’olio per cuscinetti ed ingranaggi Mobil SHC™ 636, un lubrificante (sintetico) noto per la sua eccellente stabilità ossidativa alle alte temperature, la lunga durata in servizio dell’olio, la capacità antiusura e la bassa formazione di depositi. Risultato: utilizzando il lubrificante ad alte prestazioni il rendimento complessivo di lubrificazione è notevolmente migliorato estendendo più di 4 volte l’intervallo di cambio olio, riducendo così i tempi di fermo macchina e i costi per la sostituzione dei cuscinetti, per un risparmio annuo totale di 133.000 dollari USA.

 

La "Guida al risparmio energetico per il settore dello stampaggio a iniezione" si può scaricare (previa registrazione) QUI.

 

mobilindustrial.it

 

Letto 219 volte

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.