Se il binomio uomo-macchina diventa un team vincente

Linee di assemblaggio, robot industriali, automazione, digitalizzazione: gli impianti di produzione sono cambiati radicalmente negli ultimi 100 anni. In ogni fase dell'evoluzione industriale MEWA è sempre stata in prima linea e oggi è un fornitore di servizi di prim'ordine.

Mentre il primo modello di "Tin Lizzie" usciva dalla catena di montaggio della Ford a Detroit, Hermann Gebauer fondava la società MEWA a Görlitz. Era il 1908, le fabbriche stavano per entrare nell'era dell'Industria 2.0 e iniziavano ad automatizzare la produzione. L'imperativo era: produrre più velocemente e introdurre sul mercato prodotti meno costosi, adatti anche ad un pubblico con disponibilità di reddito più basso. MEWA ha sposato questa idea e ha offerto alle fabbriche del tempo un sistema innovativo di panni per la pulizia. A distanza di 112 anni, proprio grazie a questo sistema di panni, MEWA è oggi un partner importante per le aziende di tutta Europa che stanno convertendo la loro produzione nell'Industria 4.0.

MEWA, fornitore di servizi tessili, ha aiutato le aziende con un servizio molto efficiente: fornisce i panni, li ritira per lavarli e li riconsegna puliti. Così facendo MEWA ha anche favorito l'accelerazione del settore da Industria 2.0 a Industria 4.0

La sfida di aumentare la produttività senza per questo sacrificare la qualità è stata affrontata da MEWA con una formula di successo ancora oggi valida: in MEWA il binomio uomo-macchina forma una squadra vincente.  

Oggi MEWA è un'azienda ad alto valore aggiunto e un fornitore di servizi di prim'ordine. Il vantaggio per i clienti è evidente: si noleggia un intero sistema di servizi ad un costo accessibile, a fronte di un articolato servizio individuale, grazie alla consulenza in loco, ad autisti competenti che non si limitano solo a consegnare e ritirare i panni, ma sono anche disponibili ad ascoltare e a trasmettere in azienda eventuali richieste e grazie anche ad un moderno portale clienti appena ampliato: tramite myMEWA é possibile infatti tracciare e modificare le consegne. Grazie infine anche ad un sito web completo di chat.

Nel corso dei decenni MEWA ha continuato a ottimizzare la produzione, il lavaggio e la cura dei panni. Il panno per la pulizia di utensili, macchine e pavimenti viene realizzato con una tessitura speciale all'interno dello stabilimento MEWA. Sono state sviluppate internamente anche le linee di lavaggio e di asciugatura, il sistema di lavaggio ecologico, il sistema di controllo della qualità a più stadi e il contenitore di sicurezza MEWA SaCon, che svolge un ruolo chiave nell'intero sistema. Il contenitore SaCon viene infatti utilizzato negli stabilimenti dei clienti per lo stoccaggio sicuro e pratico dei panni usati, ma serve anche per trasportare in sicurezza sia i panni usati che quelli appena lavati. I panni, alla fine del processo di controllo, cadono dal nastro trasportatore nel contenitore SaCon. Il peso del contenitore serve a determinare quando è pieno, cioè quando contiene la quantità programmata di panni. 

Il controllo di qualità viene effettuato da esseri umani e da macchine: i panni lavati passano prima davanti agli occhi di un collaboratore su un nastro trasportatore. Ci sono residui di sporco? Buchi o punti in cui il tessuto è liso? La forma è giusta? Se l'occhio allenato rileva una riduzione della qualità, il panno viene eliminato. I panni che si rivelano buoni devono poi superare ancora un secondo test automatizzato. Solo allora vengono riconsegnati; tutti gli altri devono essere o di nuovo lavati, o completamente eliminati. Questo controllo di qualità approfondito richiede solo pochi minuti.

Il lavaggio dei panni di pulizia a 90 °C dura 15 minuti. MEWA prolunga volutamente di 5 minuti il tempo raccomandato dagli istituti scientifici per la disinfezione, per uccidere completamente tutti i germi e garantire l'igiene dei panni.

MEWA ha tra l'altro introdotto le prime linee di lavaggio e asciugatura già negli anni '80, quando l'azienda ha iniziato a produrre un unico tipo di panno per tutti i clienti. Prima di allora i panni venivano prodotti ad hoc e riportavano il logo di ciascun cliente, con un gran dispendio di risorse. L'obiettivo dell'innovazione era quello di risparmiare energia, detersivi e acqua.

Non è qualcosa che la avvicina al 2020? MEWA ha sempre avuto il polso del tempo, anzi spesso è stata un passo avanti. Già all'inizio degli anni '80 la direzione dell'azienda aveva stabilito che gli investimenti economici e quelli ambientali avessero la stessa importanza.

www.mewa.it

www.mewa.it/newsroom/tutti-i-video/

www.facebook.com/MEWAItalia

www.instagram.com/mewakarriere

Etichettato sotto

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.