Lavorazione dei metalli: aria fredda e ionizzata al posto dei lubrorefrigeranti

L’impiego dei fluidi lubrorefrigeranti non è più necessario per raffreddare e lubrificare componenti metallici e utensili da taglio nell’industria delle macchine utensili. Attualmente è disponibile il sistema EcoCooling che, utilizzando aria fredda e ionizzata, non danneggia l’ambiente e riduce i costi rispetto all’uso dei normali fluidi di lavorazione.

Ecocooling è il risultato di un programma di ricerca e sviluppo interdisciplinare e a lungo termine ideato e curato dalla stessa squadra in grado di sviluppare l’innovativa tecnologia dei dispositivi Kindle di Amazon, primi e-reader dotati di luce frontale regolabile. La squadra, composta da ricercatori, ingegneri ed esperti uomini d’affari di diversa formazione ed esperienza, ha dato vita ad un sistema secco, pulito e sostenibile capace di lubrificare i componenti metallici utilizzando aria fredda e ionizzata ed eliminando ogni tipo di emulsione.

“È da tempo che le officine e le carpenterie vogliono sbarazzarsi degli oli lubrificanti, e tante hanno cercato una soluzione alternativa al problema, ma con scarsi risultati”, racconta Leo Hatjasalo, co-founder e CEO di EcoCooling. “Adesso possiamo finalmente soddisfare la loro richiesta utilizzando EcoCooling anche con i metalli più duri come cromo, titanio e carburo di tungsteno.”

 

Un grande mercato

Quest’anno il valore stimato per il mercato globale dei liquidi per la lavorazione del metallo è di circa 12 miliardi di dollari. Si tratta di un mercato in costante aumento poiché legato a quello delle macchine utensili dove, nel giro di cinque anni, è prevista una crescita di 30 miliardi di dollari, dagli attuali 120 ai futuri 150. Tale crescita è da ricondursi in buona parte ad un aumento nella richiesta di componenti nei settori aerospaziale, automobilistico e dei trasporti.

“EcoCooling si basa sul principio che l’aria ionizzata, una volta penetrata nella sezione di taglio crei un lubrificante secco che riduce al minimo l’attrito e la produzione di calore, accelerando però la formazione di uno strato di ossido”, spiega Hatjasalo. “Il sistema è brevettato in tutti i continenti e lo stiamo validando per poter includere ogni tipo di macchina utensile.”

Hatjasalo sottolinea come EcoCooling non sia solo un metodo efficace per ridurre i costi delle emulsioni, ma riesca a migliorare la produttività aumentando la velocità di taglio, rallenti l’usura degli strumenti e riduca le spese di manutenzione. “I trucioli di metallo non dovendo essere sgrassati possono venire interamente riciclati senza prima essere sottoposti a lavaggio,” commenta. “Un altro grande vantaggio è l’abbattimento dei fumi e l’eliminazione dei rifiuti tossici liquidi, oltre alla riduzione di emissioni di anidride carbonica.”

L’unità operatrice di EcoCooling ha dimensioni ridotte, il che rende possibile la costruzione di macchine utensili più piccole ed economiche. “L’unità di raffreddamento non ha bisogno di assistenza e manutenzione ed è stato dimostrato come sia in grado di aumentare sensibilmente la durata degli utensili da taglio,” continua Hatjasalo. “È inoltre possibile procedere ad un retrofit delle vecchie macchine utensili già in esercizio con il nuovo sistema.”

 

Cosa manca al grande salto

Negli ultimi anni EcoCooling è stato testato con successo nei più esigenti settori a livello internazionale. Adesso che il processo ha dimostrato di dare risultati eccellenti, di riuscire ad abbassare i costi e di poter ridurre l’impatto ambientale, l’obiettivo è quello di creare un portafoglio ampio e versatile di prodotti EcoCooling che includa non i soli torni, ma ogni genere di macchina utensile.

 “Stiamo programmando di integrare il sistema per adattarlo ad alcune macchine CNC e per creare soluzioni ottimali per ogni tipo di macchina utensile ed officina,” commenta Hatjasalo. “Tuttavia, per far questo abbiamo bisogno di nuovo capitale: il nostro prossimo passo consisterà nel trovare un nuovo partner industriale in grado di aiutarci a commercializzare EcoCooling nel mondo e ad ampliare l’ambito di utilizzo di questa nuova tecnologia.”

www.ecocooling.fi

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.