Schemi idrici 4.0: a Milano un nuovo format con tre sessioni tematiche

Il tema degli schemi idrici riveste da sempre grande importanza sia da un punto di vista socio-politico che da un punto di vista economico e di mercato. L’obiettivo del format "Schemi idrici 4.0: confrontarsi per innovare", che si svolgerà a Milano il 4 ottobre prossimo, è quello di agevolare un confronto tra attori storici del settore e nuove figure imprenditoriali.

L’articolazione dell’iniziativa in tre sessioni tematiche, ovvero "movimentazione fluidi e automazione", "strumentazione e sistemi di controllo" e "digitalizzazione: trasformazione dell’impianto e delle relazioni con l’utente" permette di analizzare le peculiarità della filiera, prestando attenzione al passato e cercando di cogliere le opportunità che può offrire il futuro in termini di innovazione tecnologica e di processo.

"La movimentazione dell’acqua", sostiene Maurizio Brancaleoni, moderatore della prima sessione, "è l’azione primaria che si rende possibile grazie alla messa a sistema di componenti di elevato livello tecnologico quali valvole, pompe e sistemi di azionamento. L’automazione ne ha rappresentato un necessario complemento, migliorato nel tempo grazie alla tecnologia dei componenti e dei processi."

"Non potrebbe però esserci un sistema idrico efficiente se non vi fossero", prosegue Diego Bertazzo, moderatore della seconda sessione, "sistemi di controllo efficaci basati sulle più moderne tecniche digitali e di comunicazione che favoriscono la gestione di ingenti mole di dati riducendo al minimo tempi morti e disservizi sulla rete."

"La rapida evoluzione delle tecnologie e delle competenze digitali personali degli utenti permettono oggi la digitalizzazione dei processi e sistemi tipici del mondo degli schemi idrici. Tale digitalizzazione", conclude Alberto Gaiga, moderatore della terza sessione, "se attentamente progettata e governata potrà dare ancora maggior valore alla relazione con tutti gli stakeholder e trasformare dati in informazioni e strumenti di controllo e decisione."

Alla data, l’iniziativa gode del Patrocinio di: Commissione Europea, Utilitalia, AquaLab, AII (Associazione Idrotecnica Italiana), AIPnD (Associazione Italia Prove non Distruttive), AIS-ISA (Associazione Italiana Strumentisti - ISA Italy Section), ANIE Automazione (Federazione Nazionale Imprese Elettroniche ed Elettrotecniche), ANISGEA (Associazione Nazionale Imprese per i Servizi gas Energia Acqua), ATI Lombardia (Associazione Termotecnica Italiana), OICE (Associazione delle organizzazioni di ingegneria, di architettura e di consulenza tecnico-economica), Green Economy Network.

  

Per maggiori informazioni Isabel Pepe: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Cell. 347 4024821

Letto 273 volte

Dal 1973 ICP - Rivista dell’Industria Chimica è il mensile di riferimento dell’industria chimica e farmaceutica e dell’ingegneria di processo in Italia.

Contatti

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com

Top
I cookie ci aiutano a rendere i nostri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Navigando questo sito accetti il loro utilizzo secondo la policy vigente.